Alti Ideali

Ocean of Crime, Oceano del crimine. Chissà cosa vorrà dire questa curiosa espressione. Se vogliono venire in Italia, non avranno che l’imbarazzo della scelta, questi ragazzi del gruppo Stage. Ma penso che sia meglio per loro rimanere in America, a fare la bella musica che fanno.

Stage – Ocean of Crime  

link

http://cdn.morguefile.com/imageData/public/files/j/jjaimez/preview/fldr_2004_06_02/file0001000435526.jpg

jjaimez                                                                                                       

Un intraducibile Trag è il secondo brano degli Stage. E’ strano sedersi a tavolo e decidere fin dall’inizio di fare un bis. E’ che questi pezzi, mi piacciono proprio, hanno il sapore della musica artigianale, fatta con la voglia e la passione

Stage – Trag

 

   

 

High Ideals, un qualcosa per cui valga la pena vivere, e farci anche una canzone, come questa degli Elbow. Un profluvio abbastanza abbondante di suoni, strumenti, qualche effetto. Giustamente, per una causa così nobile

Elbow – High Ideals

 

Wishes, auguri. Si continua con intendimenti positivi, anche perché i nostri compagni di viaggio sono i Beach House con la loro musica di qualità. Anche questo brano non delude, quindi lo ascolto e ve lo faccio ascoltare

Beach House – Wishes                       

faustfoundation                                                                                                                                                                            

http://cdn.morguefile.com/imageData/public/files/f/faustfoundation/preview/fldr_2009_12_13/file3071260689006.jpg

link 

The Phantom Band, un gruppo che ascolto per la prima volta. Una musica contemporanea, anche se ad ascoltare questo Island, viene da pensare ad un brano degli anni ’70. Questo senza nulla togliere al pezzo, ben ascoltabile, con una coralità degna di una band, come giustamente si definiscono

The Phantom Band – Island

 

   

 

 

Tirare il tuo cavallo. Sfido chiunque a trovane una canzone italiana intitolata così. Potenza della musica, ma sopratutto della lingua più parlata del mondo, che conferisce dignità anche a cose poco verosimili. Ascoltiamoci allora Shoot Your Horse, degli Hot Panda

Hot Panda – Shoot Your Horse          

                                               

 

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/8/81/Anchorage%2C_Alaska.JPG/800px-Anchorage%2C_Alaska.JPGKate Earl americana,  dell’Alaska. Ha iniziato a suonare nel 2004. Un mese fa, ha pubblicato il suo ultimo disco, Stronger, che vi voglio far ascoltare

Kate Earl – Stronger

Paxson Woelber

Ancora Kate Earl, americana del nord, di Anchorage, precisamente. Siamo vicini al polo Nord, un luogo dove è impensabile fare della musica. Nel 2004, quindi, si trasferisce a Los Angeles, dove può coronare il suo sogno di singer-songwriter, eccola allora con questo pezzo

Kate Earl – Someone to love

 

   

 

Artisti strani, per il loro nome, origine, provenienza. Questi si chiamano Boat People e si fanno notare non solo perché si chiamano così, ma anche per il talento che dimostrano di avere con la loro musica. Musica che vorrei condividere con voi. Il loro brano è As If I Could

Boat People – As If I Could

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *