Cheek Mountain

Gli errori umani, Human Error, di una band dal nome un po’ complicato, We Were Promised Jetpacks. Molto scatenati, provo ad inserirli, giusto per partire con energia, quella necessaria a metà mattina

We Were Promised Jetpacks – Human Error

AM come onde medie, ma anche appellativo, abbreviazione degli Arctic Monkeys. Tra l’altro è anche titolo dell’album contenente la prossima canzone che andremo ad ascoltare, questa Why’d You Only Call Me When You’re High?, perché mi chiami solo quando sei contento?

Arctic Monkeys – Why’d You Only Call Me When You’re High?

Nato per essere libero. Un motivo, quindi più che valido, per essere, vivere e cantare questa Born to Be Free, che tra l’altro è proprio una bella canzone. Non può che esserci, allora, la voglia di condividere ed ascoltare, quello che ha da proporci un certo Borko

Borko – Born to Be Free

Sempre alla ricerca della bella musica, questa volta faccio lavorare gli altri. Sto infatti prendendo in prestito la playlist del programma musical box, in onda la sera su radio 2. Ieri, sulla falsariga di quello che ho ascoltato, ho potuto godermi anche questa Cheek Mountain dei

Chek Mountain Thief – Cheek Mountain

http://cdn.morguefile.com/imageData/public/files/c/clarita/preview/fldr_2004_10_07/file0001942336862.jpgLe arcate dentali di Mum. E’ così che ho pensato di tradurre questo difficile toothwheels, e chissà cosa ci avrà trovato dentro o in mezzo il nostro autore. Qualsiasi cosa, sarà stata sufficiente a farne oggetto del prossimo brano

Mum – Toothwheels

Sono chumps of chance, ovvero degli idioti d’azzardo. Pazzi da gioco, quindi….. li condanniamo, ma, anzichè biasimarli, preferiamo intonare un pezzo, così intitolato. Sperando che  prima o poi, si ravvedano

Quasi – chumps of chance

 


 

 

 

   

 

Un improbabile rosso fiume di legno, red wood river. Si possono fare dei ragionamenti, interpretativi, grammaticali, di sintassi, linguaggio, idioma, dialetto. Prendiamo per buono, per ora questo titolo misterioso, propostoci e cantatoci, da una certa Mama Kin. Alzi la mano chi la conosce

Mama Kin – red wood river

http://www.tictac.com/image/journal/article?img_id=1014075&t=1375964058915Sono Monkeys, ma non Arctic Monkeys, come quelli inseriti prima. Sono Powder Monkey, ovvero una scimmia in polvere. Da una stranezza all’altra. Chi conosceva solo il latte o lo zucchero, in polvere, da ora in poi dovrà ricredersi, cantando, e magari anche ballando, al ritmo dei

The Good Ship Powder Monkey

La vena creativa, e forse un po’ bizzarra, ironica, di Tullycraft, in questo brano, originale, dal titolo, No Tic, All Tac. Largo allora agli orologi, ma non devono fare tic tac, solo e sempre tac

Tullycraft – No Tic, All Tac

 

 


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *