Europe

Un pezzo dedicato all’ultimo giorno della settimana. E’ quello di Sia, che ha intitolato il suo brano, Sunday, senza altri appellativi. Anche noi senza altre parole passiamo subito ad ascoltarlo

Sia – Sunday

I battiti cardiaci di Heartbeats. Una canzone molto lenta e rilassante. Non fa venire certo le pulsazioni, molto tranquillamente la canta un certo Josè Gonzales, per la prima volta con noi

Josè Gonzales – Heartbeats

Un po’ di ritmo per la prima canzone veramente forte di oggi. Ci vuole per dare la sveglia. Iniziamo allora il volo della giornata con i Two Door Cinema Club e la loro What you Know, domanda inquisitoria e titolo di questo pezzo

Two Door Cinema Club – What you Know

 

La caratteristica orchestrina dei Beirut. E’ composta da vari strumenti, anche a fiato. Assomiglia quasi ad una banda civica. Non si smentiscono neanche questa volta, eccoli quindi all’opera con Mimizan

Beirut – Mimizan

Amen Omen. Il titolo di questo brano di Ben Harper. Una lettera che fa la differenza. Nella prima si finisce una preghiera, nella seconda ci si potrebbe riferire ad un presagio. Se poi alla “e” si sostituisce ua “a”, si arriva addirittura ad un sultanato arabo

Ben Harper – Amen Omen

 

Man Is The Baby, l’uomo è il bambino. Si celebrava giusto ieri la festa del papà. Ricorrenza forse anacronistica. Qualcuno ne ha approfittato per dire che i Papà non esistono più. Trasformatisi in compagni di giochi o amici, sono loro i bambini. Come in questo brano di Antony & The Johnsons

Antony & The Johnsons – Man Is The Baby

Un pianoforte, e la voce di Patrick Watson, a musicare un film documentario del 2008, American Teen. Il brano è molto romantico, il titolo, The Great Escape. Potrebbe essere una fuga d’amore o di fantasia

Patrick Watson – The Great Escape

La chitarra, per una ripartenza con la musica, come la intendo io, in maniera un po’ più mossa e brillante. Torna per l’occasione il nostro Josè Gonzales, a fare il bis con la sua Down the Line, sotto la linea

Josè Gonzales – Down the Line

Knight Moves. Il cavaliere si muove. Pronto alla battaglia, per esaltare la forza, la potenza. Potenza della musica, con suoni martellanti, intensi, fantasiosi, che hanno fatto di questo brano di Chilli Gonzales un grande successo della disco

Chilli Gonzales – Knight Moves

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/b/b1/Europe_satellite_globe.jpg/681px-Europe_satellite_globe.jpg

Ad ascoltare bene, il genere di suoni è analogo. L’autore, lo stesso, sempre Gonzales, Chilly, non Josè. Uno stile un po’ datato, forse vecchio di una trentina d’anni, quando il futurismo andava di moda. Saliamo allora anche adesso sull’astronave, pronti a partire con questa I am Europe

Chilli Gonzales – I am Europe

 


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *