Prospettiva Nevsky

Spettabile signor Molho, si abbiamo prezzi speciali per i clienti. Se ci dice solo il periodo quando vuole prenotare, le manderemo il nostro prezzo. Menomale che qualcuno si degna di rispondere alla mia richiesta. L’italiano è un po’ stentato, ma va bene lo stesso. Adesso sto programmando questo viaggio in Croazia e devo vedere qual è il periodo più giusto per andarci. Di certo sono sicuro che la notte che passerò fuori sarà tra sabato e domenica. Questo per motivi di lavoro, ovviamente

Unire l’utile al dilettevole. Fare un po’ di mare e contemporaneamente incontrare delle persone che potrebbero aiutarmi a stare e sentirmi meglio. Sarebbe l’ideale, per questo viaggio sulla riviera adriatica, al di là del confine

La felicità esiste? Forse no, se si muore a 27 anni come la splendida ragazza che ha cantato la canzone appena proposta. Forse no, se guardiamo a quello che succede nel mondo. La questione è che…..è il primo luglio e almeno oggi non è giusto essere pessimisti. Tempo di vacanze, sole, mare. La vita in qualche modo deve sempre e comunque andare avanti, anche perché altrimenti non potrei neanche essere qui a riempire un foglio bianco con le mie farneticazioni

Ma le leggerà qualcuno? Nutro molte perplessità e dubbi. Nonostante questo, io devo essere come un treno e partire, andare avanti per la mia strada senza fermarmi. Di certo la musica, quella non si ferma e almeno quella incontrerà un po’ l’interesse dei lettori e degli ascoltatori

Anche perché è bella, e si chiama così anche l’autore e l’interprete di questa Più Ci Penso. Ma ritorniamo alle nostre divagazioni turistiche, senz’altro più interessanti. Ho visto l’hotel che mi ha scritto. Davvero bello e potrei trovarmi bene. C’è solo da verificare che il prezzo non sia troppo alto, ma per saperlo non mi resta che fare un giro anche su Booking o Tripadvisor o Trivago. Non c’è che l’imbarazzo della scelta

Nel frattempo, una signora ha ritirato dei documenti, un signore in pensione ha chiesto delle informazioni, un paziente è venuto a fare i controlli, un conoscente mi ha chiesto di appendere un avviso in bacheca. La mattinata è cominciata un po’ sonnacchiosa e sonnolenta. E’ il primo di luglio, non è che si può  pretendere molto

Io stesso non sono al massimo della forma. Stanotte avrò dormito al massimo 3 ore, stamattina mi sento un po’ bollito ma sono qui alla postazione e faccio finta di niente. Se mi porto avanti con le mie mansioni e attività, forse all’ora di pranzo mi potrò un po’ riposare

Sono le 10.30. Forse tra poco mi farò un arancio. Devo dire che qui non si sta male. Non c’è l’aria condizionata ma i muri sono abbastanza spessi e isolano, dal punto di vista termico.

Le commissioni che dovrò fare fuori di qui mi imporranno di uscire, verso mezzogiorno e mezzo. Se stamattina fossi stato pronto, avrei potuto sbrigarle subito, ma ho preferito venire direttamente qui per non fare tardi al lavoro

La scansione degli appuntamenti mi impone di ritornare di nuovo qui alle 16, ma per motivi di orario e di presenza, sono tenuto ad anticipare l’entrata alle 15. Poco male. Qui c’è sempre qualcosa da fare e da organizzare anche se a quell’ora, in effetti, con il caldo e in piena estate, non è che ci sia in giro tanta gente

Non avrò da aspettare, potrò fare qualcosa di personale, qualcosa di mio, oppure mi metterò ad allestire e preparare i locali per le persone che arriveranno nel corso della giornata

Mi dò anche un’occhiata allo specchio. Nonostante le poche ore di sonno, non sto neanche tanto male, forse perché sono andato dal parrucchiere e mi vedo la testa e i capelli in ordine. E’ anche venerdì, un motivo in più per essere sereni, c’è la prospettiva del fine settimana, con anche una partita da vedere degli europei

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *