Sailor

Sailor

Catturato da un presentimento Caught Me Thinkin, come se si potesse pensare che in un giorno normale della vita, in piena estate, le persone che prendono il sole sulla spiaggia siano oggetto di questa violenza gratuita ed insensata. Come se si potesse immaginare che ci fossero tutti questi attentati, sparsi per il mondo

Ovviamente, nessuno o quasi l’aveva previsto o era in grado di prevederlo, eppure, come vedete, purtroppo è successo. All’ora di pranzo, sono tornato a casa, Home, e la mattina era trascorsa in modo tutto sommato normale, a parte una litigata con mia madre, cosa non poi così strana, visti i caratteri difficili che ci sono nella mia famiglia.

Da me c’era già la ragazza ucraina che mi aiuta a fare le faccende domestiche. Occhi rossi, voce contraffatta, espressione provata.  I Say Fever, come in effetti mi ha confermato, mal di gola e febbre, quindi non nel pieno delle sue forze, ma comunque in condizioni di lavorare.

Entrato nella mia abitazione, come al solito do un’occhiata ai miei cellulari per vedere se il wi-fi Eavesdrop, intercetta qualche notizia dal mondo o dai miei contatti. Purtroppo vedo subito il titolo di un attentato a Lione ed accendo allora la tv, che mi dà maggiori dettagli su questo tragico fatto

Il multiculturalismo, il multirazzismo, la fraternità, la convivenza…….. tutte belle parole e belle idee che oggi si scontrano con un mondo costretto ad interrogarsi su cosa fare per dare a tutti la sicurezza di poter vivere una vita tranquilla ed in pace. Siamo, in pratica, costretti quasi a ripartire da zero, visto che i milioni di morti e le grandi guerre del secolo scorso, sembra non abbiano insegnato niente. Ma come è possibile che succeda tutto questo…. Ho il cuore spezzato. Heartbroken, In Disrepair   

Dopo aver mangiato un piatto di spaghetti e qualche pesca, riaccendo di nuovo la televisione. Mi aspetto che parlino ancora di Lione, ma purtroppo quello che è successo in Francia, per quanto grave, passa già in secondo piano davanti al bilancio più drammatico del fatto di sangue successo nel resort tunisino. E’ proprio un giorno drammatico, niente va per il verso giusto ed Everybody Is Crazy

© 2013 Radha Ramachandran | 'Tinker Tailor Soldier Sailor' (Yellow)

© 2013 Radha Ramachandran | 'Tinker Tailor Soldier Sailor' (Yellow)

Oh Sailor, se almeno ci fossi stato te!! Invece non eri te,  non era un marinaio quell’uomo venuto dal mare, era un terrorista che con un gommone ha raggiunto la spiaggia ed ha fatto fuoco sui turisti.

It’s A Shame About Ray Che vergogna degli innocenti che prendono il sole destinati a finire così. Pensavano ad un giorno di vacanza, invece, per molti, è stato l’ultimo giorno della vita. Tra l’altro, ho visto le fotografie del resort tunisino, molto bello e curato, non certo un Weed Party

Dobbiamo ripensare alla nostra identità ed al nostro destino. Renderci conto che siamo figli, fratelli, uguali, accomunati dalla stessa grandezza ma anche dalla stessa miseria. Dobbiamo guardarci, parlare e dialogare perché abitiamo lo stesso pianeta, lo stesso mondo. Dobbiamo farlo diventare un posto bello ed accogliente non solo per noi, ma anche per le persone e gli individui che verranno dopo di noi. To Build A Home, costruire una casa, forse è un concetto che può andare bene per rendere l’idea

Il linguaggio con cui gli uomini devono parlare deve essere univoco ed universale, fatto cioè delle cose semplici ed essenziali. Tutti devono avere una casa, il cibo per poter vivere, un lavoro che possa dare la giusta dignità. Questo linguaggio, queste idee, saranno quelle veramente giuste ed importanti, ma poi, continueranno ad esserci di sicuro molte iniziali e sigle, tipo Onu, Tpi o ZVVL.

E’ stata una giornata difficile, tragica, violenta e caotica. When the Lights Go Out In London, quando anche a Londra si spengono le luci, quasi nessuno si ricorda che oggi ci ha lasciato Patrick Macnee, l’agente speciale della tv con la bombetta. Lui che era la quintessenza della britannicità, da 40 anni aveva scelto di vivere in California. E’ morto all’età di 93 anni, ed è passato alla storia come l’interprete dell’agente segreto John Steed nella serie anni ’60 «The Avengers».

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *