Sentieri Stretti

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/2/2a/Harry_Houdini-b.jpg/373px-Harry_Houdini-b.jpg

Non so cosa fare. I Don’t Know What to Do. A dirlo the Magician, un ragazzo vestito di bianco con una bacchetta magica nel taschino. E’ un prestigiatore, dunque, e in questo brano ci fa ascoltare dei suoni elettronici al ritmo di discomusic  the Magician – I Don’t Know What to Do

E’ il migliore amico dell’uomo, non si vorrebbe vederlo morto. Eppure, dobbiamo rassegnarci al nome di questa band e cerchiamo di farcene una ragione. Dog is Dead, non proprio beneaugurante. Il brano, Glockenspiel (?) Song Dog is Dead – Glockenspiel Song

Viene voglia di abbandonare tutta la musica da discoteca. Sarebbe giusto farlo, e viene anche da pensarlo ascoltando questa You Don’t Know Me dei Birds Escape. Prendiamoci comunque un attimo, per un ascolto più attento Birds Escape – You Don’t Know Me

Un ritmo che si ripete sempre uguale, in maniera, più che ossessiva, paranoica. Eppure sono le Holidays, vacanze, dei Flashlights. Ma sarebbero vere vacanze? C’è solo da provare, cominciando magari da questo motivetto

 Flashlights – Holidays

 

 

Sono quasi per sventolare bandiera bianca, speriamo ci sia qualcuno a salvarmi. Non credo che questo Stealing Signs lo possa fare, anche se indubbiamente la sua musica dimostra che un altro mondo è possibile. Batteries, il suo brano, non solo ritmato, anche suonato

Batteries – Stealing Signs

First Aid Kit. Parlo di salvezza e arriva il kit di pronto soccorso. Avete visto, come niente capita a caso? E si direbbe che è proprio questo autore, chiamato così, a riportarmi su un pianeta sonoro più realistico, con le note di questo pezzo intitolato The Lion’s Roar

First Aid Kit – The Lion’s Roar                                                                             

Inductiveload

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/7/7f/DeMorgan%27s_Law_Venn_Diagram_2.svg/250px-DeMorgan%27s_Law_Venn_Diagram_2.svg.pngLuce Nera, Black Light, titolo di questo brano. Nella copertina del disco vediamo uccellino in primo piano, poi, sullo sfondo, delle montagne e un mosaico di colori. Sono all’opera i Diagrams

Diagrams – Black Light

 

Si chiamano Gauntlet Hair. Inutile dire che non si sono mai visti, sentiti, conosciuti. Andiamo a vedere se riusciamo a trovare qualche notizia su di loro. Americani, di Denver, formano un duo noise pop. Il brano all’ascolto è Top Bunk

Gauntlet Hair – Top Bunk

Ritmo, percussioni, elettronica, tecnologia. Proviamo a divaricarci anche se il sentiero della playlist odierna è abbastanza stretto. Non importa, cambierò strada. L’ultima proposta di oggi, da prendere così come viene, è quella che ci fanno i Touch con la loro Sermon

Touch – Sermon

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *