The Sea Bottom

Jackson Browne e una canzone dedicata ad una ballerina. For a Dancer, si intitola. E’ lenta e risale al suo periodo migliore. Un disco che Jackson ha inciso nel 1974 e che ci ascoltiamo

Jackson Browne – For a Dancer

 

Dal lento al romantico con Dan Fogelberg e la sua canzone, che parla d’amore. Si intitola Longer, più a lungo. Quando si ama, il tempo non esiste, e Dan canta I’m in love with You, sono innamorato di te

Dan Fogelberg – Longer

Sarà il sentimentale, il lento, l’introspettivo. Un’altra canzone slow, questa volta a cantare Missy Higgins, una cantautrice australiana di meno di 30 anni, morettina. Una specie di Dolcenera dall’altra parte del mondo. Il suo brano si intitola All For Believing

Missy Higgins – All For Believing

Un nome storico del rock, Peter Gabriel. Dopo essere stato cantante dei Genesis, ha continuato da solista. Questo disco che ci propone è recentissimo, del 2011. Si intitola The Rhythm of the Heat, il ritmo del calore

Peter Gabriel – The Rhythm of the Heat

 

Sara Beth Bareilles, più brevemente chiamata Sara Bareilles, è una cantante, pianista e compositrice americana. Nata nel 1979, è arrivata al successo in questi ultimi anni. Il brano che ci ascoltiamo si intitola Breathe Again, respirare ancora

Sara Bareilles – Breathe Again

They Might Be Giants non è il titolo, bensì l’autore. Nome complicato, perciò generalmente abbreviato con le iniziali TMBG. Semplice invece la composizione di questo gruppo, essendo un duo, sono in due. Mammal è la loro canzone, parola che ci suona familiare, quantomeno perché senza la L è la prima che impariamo

They Might Be Giants – Mammal


  paesaggi 2408

 

Seduto su una scrivania in fondo al mare. Impossibile, ma Eddie Vedder riesce ad immaginarselo, e lo mette sulla copertina del suo disco Ukulele Songs del 2011. Il nostro uomo ha davanti una macchina da scrivere, lo guardiamo e intanto scorrono le note di You’re True

Eddie Vedder – You’re True

 

Bayleaf, alloro. A cantare uno Stone Gossard solista. Il titolo è eloquente, in linea con le olimpiadi che ci saranno a Londra , nel 2012. Solo che lui è americano, di Seattle, e la canzone è del 2001

Stone Gossard – Bayleaf

 

Tutta la discesa, All The Way Down. A cantare i Soulsavers, che ci portano dal podio, da su in giu. Il disco è tratto dall’album Broken del 2009. In copertina una bussola da naviganti, la discesa quindi può darsi sia un fondo, un fondale marino

Soulsavers – All The Way Down

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *