Walking Lightly

Ho sistemato gli studi, riordinato il magazzino, archiviato le fatture, inviato un estratto conto all’azienda, adesso magari guardo meglio il posto dove dovrò andare domani, quantomeno guarderò la strada migliore per arrivarci.

Walking Lightly

L’ antica cascina sorge nel mezzo del Parco del Mincio, tra le colline moreniche. L’agriturismo dispone di una zona relax- wellness centre  il cui accesso è riservato agli ospiti delle camere e di piscina esterna interrata e riscaldata. Nella sala ristorante si possono gustare piatti tipici locali preparati secondo le antiche tradizioni mantovane.

Ricevo una telefonata. Giustamente, così mi ricordo di lavorare. Entrano intanto dei clienti, 4 persone, una doppia coppia di mezza-tarda età.  Passano una decina di minuti e adesso le coppie sono tre. C’è chi aggeggia con il telefonino, chi si informa di un viaggio organizzato dalla pro-loco. Comincio allora a chiacchierare con le persone in attesa. Mi chiedono anche di lavoro e di politica, e devo dire qualcosa, anche se non ho voglia di affrontare questi argomenti

Finalmente 2 fatture!! Sono quasi le 7 di sera e giustamente anche l’occhio, o meglio anche il portafoglio vuole la sua parte.  Se avessi continuato così, avrei rischiato di finire la giornata a “reti inviolate”, tanto per usare un termine calcistico. Adesso in mio aiuto dovrebbe anche venire una cliente che ieri non aveva il contante, così faccio un altro incasso!!

Bello, risolvere la situazione in zona Cesarini. E sì che la giornata era cominciata in modo assonnato. Per svegliarmi ho fatto un raid al supermercato ed in venti minuti ho fatto 60 euro di spesa, che ho pagato con la carta, ogni tanto posso permettermi di usarla. Ogni tanto però, se la usassi spesso rischierei di avere delle brutte sorprese.

Nel frattempo per finire in bellezza, arriva anche il terzo gol, e la stampante, che una settimana fa aveva l’inchiostro quasi in esaurimento, continua onestamente a fare il suo dovere. Cosa si può desiderare di più dalla vita? E’ anche venerdì sera e c’è una bella musica di sottofondo. Non mi resta che prepararmi per il mini-viaggio di domani

Le camere sono state studiate appositamente per ricreare l’atmosfera rustica tipica del luogo ed allo stesso tempo per donare il massimo del confort agli ospiti.
Ogni stanza prende il nome da un diverso frutto prodotto nell’azienda agricola ed è dotata di bagno con doccia, aria condizionata, frigobar, TV, linea ADSL e cassaforte. Il ristorante, il centro benessere, la piscina esterna interrata e riscaldata numerose attrazioni dei dintorni, si uniscono in sinergia per creare un’atmosfera unica di pace, serenità e benessere.

Non dovrei stare male in un posto così. Adesso però  sto divagando troppo…. Dovrei chiudere il conto della giornata e della settimana e stampare un programma della settimana prossima. Poi dovrò sbarazzare l’ufficio dalle cose che ci sono in giro per fare in modo che le persone che subentreranno domani trovino gli uffici in condizioni decenti

E’ venuta la mia cliente-amica, e ho bevuto l’ultimo caffè della giornata. Era d’orzo, per non agitarsi troppo, a quest’ora del giorno. E’ quasi sera infatti, ed anche stanotte vorrei dormire bene. Adesso c’è pure la pubblicità del Nescafè, a precedere questo video….. Non la guarderò, ho troppa fretta

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *