The Dream of Freedom

 

Le leggende del rock cantano le canzoni dei Pink Floyd. Ci occupiamo allora di un figlio d’arte, Dweezil Zappa, che insieme a Keith Emerson reinterpreta questa Run like hell, correre come il vento…..

Dweezil Zappa Keith Emerson – Run like hell

 

From The Beginning, brano che mi è sempre piaciuta molto. Emerson, Lake & Palmer è l’autore di questa canzone; dall’inizio, dice il titolo, e penso sia giusto. E’ da qui e da canzoni come queste che bisogna cominciare

Emerson, Lake & Palmer – From The Beginning

 

The Deadly Dream Of Freedom, il sogno della libertà letale, oppure il sogno mortale della libertà. La canzone è di Triumvirat, nome che sento per la prima volta, come del resto questo brano

Triumvirat – The Deadly Dream Of Freedom

 

Just Like…Pink Floyd, sempre l’album del 2008, quello delle cover del mitico gruppo inglese. Questa volta è un treno di artisti, John Wetton, Scotty Page, Tony Kaye, Bob Kulick, Jimmy Haslip, Michael Sherwood, Dweezil Zappa, Pat Masterlotto, tutti giustamente impegnati a reinterpretare Us and them

Dweezil Zappa – Us and them

 

Every Rose Has Its Thorn ogni rosa ha le sue spine, suonano e cantano i Poison, gruppo metal americano sulla cresta dell’onda da quasi 30 anni. Poison tradotto significa veleno, nome indicativo del genere di musica a cui si dedicano questi 4 eccentrici ragazzi

Poison – Every Rose Has Its Tho

 

Non mi farai girare intorno alla stanza, come una marionetta? Le parole e il rock melodico di Lisa Mitchell nel brano Pirouette, tratto dall’album Wonder, fenomeno, del 2009

Lisa Mitchell – Pirouette

 

2614Ancora un gruppo storico del panorama musicale pop, sto parlando degli Who, con questa canzone intitolata The Real Me, un disco del 1971 dall’album Quadrophenia. Termine difficile, sconosciuto alla maggioranza, la Quadrophenia è una personalità divisa in quattro diverse sfaccettature, un disturbo mentale che sconfina nella schizofrenia

Who – The Real Me

 

Machine Gun Fellatio, una rock band australiana, da 15 anni sulla scena. Il disco che vi propongo per conoscerli è del 2004. Loro giustamente si firmano MGF ed il titolo della loro canzone è You’Ve Ruined All My Favourite Songs, avete rovinato tutte le mie canzoni preferite

Machine Gun Fellatio – You’Ve Ruined All My Favourite Songs

 

Steal Away, rubare, portare via. La canta Robbie Dupree nel 1980, una canzone che ha più di 30

anni, ma si ascolta volentieri, anche perché è uno dei dischi più noti di Robbie, che comunque ha proseguito la carriera solista fino ai giorni nostri, ed ha anche un sito internet

Robbie Dupree – Steal Away

 

Il nome antico della Thailandia, Siam, nel titolo di questa canzone. Siamo in epoca 45 giri, infatti è un disco di vinile digitalizzato. Loro sono gli Orleans nel 1976 e il titolo completo è Siam Siam

Orleans – Siam Sam

 

The Same Old Tears On A New Background, le stesse vecchie lacrime su un nuovo sfondo. Un brano di Stephen Bishop con un sentimentalismo forse un po’ datato. La canzone del resto ha più di 35 anni, ma penso sia ancora bella

Stephen Bishop – The Same Old Tears On A New Background

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *